Nell’elenco delle manovre messe in atto dal Governo al fine di far ripartire il settore immobiliare bisogna annoverare tutta la serie di agevolazioni fiscali confermate, in buona parte, con la Legge di Stabilità 2018.

Risparmiare sull’acquisto della casa, si può e anche in maniera considerevole, grazie ad aliquote fiscali ridotte e detrazioni d’imposta a cui si è soggetti quando si affronta la spesa di un immobile.

I contribuenti che acquistano una prima casa potranno beneficiare del bonus confermato questo anno che, nel rispetto degli specifici requisiti prev­isti dalla legge, consente un risparmio consistente su imposta di registro, imposte ipotecaria e catastale e Iva.

Nello specifico, l’imposta di registro si pagherà nella misura ridotta del 2% anziché del 9%, l’IVA (se la vendita ne è soggetta) sarà al 4% anziché al 10% previsto nel regime ordinario e le imposte ipotecaria e catastale in misura fissa di 200 euro anziché del 2% e dell’1% del valore catastale.

Informazioni più dettagliate si possono recuperare sul sito dell’Agenzia delle Entrate.